Elezioni 2007


caffearchitettura

Scriviamo questa lettera in quanto abbiamo deciso di candidarci per rappresentare gli studenti di Architettura nel prossimo biennio al Consiglio di Corso di Studi. Non sappiamo quanti leggeranno questa nostra ma riteniamo doveroso, essendo la questione importante sia per noi – in quanto candidati – sia per voi – in quanto votanti –, chiarire il perché di questa nostra decisione e soprattutto delineare il programma che intendiamo portare avanti.

Siamo fermi sostenitori della politica intesa come interesse ed impegno per la cosa pubblica – in termini odierni si potrebbe dire cittadinanza attiva –, quindi trasversale a tutte le attività umane, Università compresa. Non per questo perseguiamo la strada della "politicizzazione" delle elezioni studentesche, anzi, ne siamo fermi oppositori.

I punti di cui parlare sarebbero molteplici, dai piccoli problemi del singolo corso, magari legati al docente, al passaggio a Facoltà del Corso di Studi, arrivando alle questioni nazionali ed alle discussioni internazionali. Non neghiamo di avere, su alcuni di essi, pareri alquanto confusi, molti dei quali incompleti o sbagliati oppure semplicemente non affinati. È nostra intenzione, e qui dovete fidarvi, approfondire il più possibile le tematiche in esame, chiedendo il vostro aiuto nella segnalazione di queste e soprattutto nel dibattito.

Il dibattito, che troppo spesso si riduce a mere lamentazioni, dovrebbe estendersi anche al di fuori della realtà locale e – soprattutto – oltre l'immediatezza del proprio percorso di studi: non è accettabile, da parte di una persona matura e facente parte di una società, l'indifferenza totale verso i futuri iscritti. Questa è una responsabilità che abbiamo il dovere di sobbarcarci, impegnandoci, discutendo e pensando anche a lungo termine. Ciò detto l'impegno per garantire continuità e sicurezza per gli studenti degli attuali curriculum resta, ma, se ci sarà un cambiamento, non sarà indolore e di ciò bisogna prendere pienamente atto. Le questioni in sospeso – parliamo nel dibattito studentesco – riguardo la cosiddetta "riforma Burelli" restano aperte: il docente ha fatto delle chiare proposte a cui noi non abbiamo ancora risposto. C'è da aprire un ampio confronto in merito, provando e riprovando, proponendo soluzioni.

Infine, un grave handicap per noi studenti udinesi è la mancanza quasi totale di dibattito architettonico. Oltre ai serrati ritmi di studio spicca l'assenza di punti di ritrovo in cui poter instaurare quell'indispensabile confronto che fa scaturire idee e discussioni, humus dell'Architettura – è una delle poche cose su cui abbiamo una certa sicurezza. Solo un ambiente confacente permette lo svilupparsi di attività collaterali, che danno qualità alla Scuola di Architettura.

Per concludere un ringraziamento va agli attuali rappresentanti, Giorgio e Piero, per il lavoro svolto finora – spesso in condizioni difficili, sempre con l'acqua alla gola, e non a causa loro –, per la correttezza e per la piena disponibilità dataci da quando ci conoscono.

Udine, 3 Maggio 2007

joshua Joshua Cesa

Classe 1986, bisiacco (abita a Fogliano Redipuglia, GO), studente del secondo anno – a parte Matematica 1... – del C.d.L. in Scienze dell'Architettura. Gestisce questo sito – forse c'è un certo conflitto d'interessi –, ama la politica (intesa come spiegato nel programma), le discussioni logorroiche, la musica, il Mac e la grafica. Ama anche altre cose, ma si andrebbe per le lunghe (e si scenderebbe nello sconcio... insomma, la natura è così bella! :D ). La vocazione etico-politica, se proprio ci tenete a saperlo, è di sinistra/ateo-anticlericale/razionalista/ghandiana/anti-proibizionista (non mangio i bambini però). web site

 joshuaNicola Rosso

Classe 1986, friulano di “di là da l'aghe” (in chel di Fanna, PN), studente del primo anno del C.d.L. in Siencis de l'Architeture. Amante dell'architettura e dell'arte in genere si diletta a cercare d'imparare bene la prima e sfruttare culturalmente (ovvero con sesso femminile intelligente) la seconda. Compagno di battaglia della personcina logorroica che sta su questa pagina alla vostra sinistra per la candidatura a rappresentante del Consiglio Unificato del nostro Corso di Studi. Amo anche viaggiare, Londra & l'inghilterra, la musica e la polenta. Della politica poco m'importa purché sia fatta nel rispetto delle persone, cosa che da molti anni si astiene dall'esserlo. web site

logo Altrementi Altrementi

Consiglio di Amministrazione dell'Università

Programma:

  1. maggior rapporto tra rappresentanti e studenti;
  2. segreterie studenti aperte almeno un pomeriggio a settimana;
  3. modulistica per le operazioni di segreteria on-line;
  4. potenziamento delle strutture informatiche universitarie e del wi-fi;
  5. aumento dei testi nelle biblioteche dell'Università;
  6. maggior e miglior utilizzo di Spes per le comunicazioni;
  7. creazione della rappresentanza in consiglio degli studenti dei corsi interfacoltà.

Consiglio di Amministrazione ERDISU

Programma:

  1. agevolazioni sui trasporti, in particolare autobus e treni;
  2. ripristino degli abbonamenti a teatro e al cinema ad uso degli studenti;
  3. maggior attenzione al servizio ristorazione;
  4. potenziamento del servizio di orientamento e di informazione sui servizi e sui benefici messi a disposizione dall'ERDISU;
  5. ottimizzazione della procedura per la richiesta dei benefici (borse di studio, alloggio, ...);
  6. maggiore assistenza nel reperimento dell'alloggio.

note: lista/associazione dichiaratamente apartitica ma in realtà collegata alla Sinistra Giovanile, vedi il Manifesto Programmatico – Sinistra Giovanile fed. di Pordenone (pag. 21), tratto da www.sgpn.it.

logo Student Office Student Office

Chi siamo

La nostra lista è nata diversi anni fa da un gruppo di amici che iniziò a interessarsi dei problemi che riguardavano l'Università. Ora, dopo diversi anni, questo gruppo è cresciuto, si è arricchito di nuovi elementi, di nuovi studenti che si appassionano e che si interessano della vita e delle difficoltà che, come tutti, incontrano in Università.

Questo ci permette di presentarci come un gruppo vasto, eterogeneo, che si candida in quasi tutte le facoltà e gli organi di governo dell'Ateneo.

Non siamo un partito, non dipendiamo da alcun partito né ci connotiamo per particolari appartenenze di carattere religioso. Siamo studenti che, stando all'Università, lavorano assieme per capire ed affrontare le difficoltà, per difendere e valorizzare ciò che di positivo c'è.

Cosa proponiamo

Ci interessa l'Università come luogo in cui crescere culturalmente e umanamente, ci interessa poter vivere da protagonisti tutte le sfide che ci si pongono innanzi. Puntiamo a:

Abbiamo lavorato e abbiamo ottenuto (biennio 2005/2007)

note: lista dichiaratamente apartitica/aconfessionale – cosa effettivamente riscontrabile a livello locale –, il cui indirizzo di fatto è di centro-destra a livello nazionale ed in alcune realtà locali (vedi Student Office – Wikipedia)

www.audine.net | sito conforme W3C: XHTML 1.1, CSS | cerca
tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza CC Creative Commons by-nc-nd 3.0